Rael Isacowitz: il sorriso del Pilates

Intervista esclusiva a Rael Isacowitz

Fondatore e direttore di BASI Pilates, scuola americana che sta muovendo i primi passi anche in Italia, Rael Isacowitz vanta oltre 30 anni di esperienza, di pratica e di insegnamento del metodo Pilates. Con un background da ballerino e atleta e di yoga, Rael porta nei suoi insegnamenti competenza e passione. È stato membro direttivo della Pilates Method Alliance e continua a sostenere questa organizzazione ed altre in numerosi paesi con l’obiettivo di fissare e conservare l’integrità della tecnica Pilates.

Come hai iniziato nel Pilates?
Il mio interesse per Pilates è iniziato nel 1978. Ho studiato scienze motorie con particolare attenzione alla fisiologia e biomeccanica, stavo ballando e avevo praticato yoga sin dall’inizio dell’adolescenza. Pilates ha subito catturato il mio interesse come una forma di allenamento che univa le discipline di movimento orientali ed occidentali, una cosa che era sempre stata una mia passione. Si trattava di movimenti ed esercizi che potevano migliorare la mia danza e i risultati atletici e al tempo stesso aveva una forte componente mente-corpo che sentivo molto simile allo yoga.

Che cosa apprezzi maggiormente del metodo Pilates?
Pilates è una parte integrante della mia vita. Esso costituisce la base per la mia condizione fisica generale e mi permette di avere una funzionalità fisica di livello elevato per godere di altre attività come windsurf, snowboard, mountain bike, nuoto e, soprattutto, di giocare con mio figlio di 11 anni. Ma più di tutto mi dà una sensazione di equilibrio ed un percorso verso il benessere totale, il mio personale obiettivo finale.

Puoi raccontarci un souvenir della tua esperienza Pilates?
Senza dubbio il più profondo “souvenir” nella mia esperienza Pilates è stato incontrare Kathleen Stanford-Grant (Kathy Grant). Entrambi scriviamo di questo incontro all’inizio del mio libro, Pilates (edito da Human Kinetics; tradotto in italiano col titolo “Manuale Tecnico del Pilates”, edito da Calzetti e Mariucci, ntd). Lei ha influenzato il mio lavoro nel metodo Pilates più di chiunque altro ed è stato un piacere e un onore per me chiamare Kathy insegnante, collega e amica. Il primo incontro non è stato facile. Avevo fatto Pilates per circa 12 anni ed ero molto avanzato nel lavoro. Potevo effettuare tutti gli esercizi più difficili. Mi sono offerto volontario per dimostrare a lei e ad un gruppo di insegnanti esperti alcuni esercizi sulla Wunda Chair. Lei mi prese da parte e mi mostrò come stavo lavorando superficialmente usando la mia forza fisica, piuttosto che lavorare dall’interno usando potenzialità più profonde. Ero indeciso se smettere con il Pilates in quel giorno o se iniziare ad imparare da capo con una rinnovata consapevolezza. Sono contento di aver scelto la seconda.

Quali sono le caratteristiche principali dell’approccio BASI Pilates?
Ci sono alcune qualità che a mio parere descrivono BASI Pilates. BASI riguarda insegnamento, mentoring, innovazione e, cosa molto importante, è una comunità. Prendiamo tutti questi aspetti molto sul serio e per questo abbiamo un seguito che è molto ampio e leale in tutto il mondo. Non importa quanto BASI cresca, io sono personalmente SEMPRE a disposizione per ogni studente, insegnante, appassionato o un membro della mia squadra. Nutriamo questa sensazione di familiarità. BASI ha uno spirito profondo che sta alla radice della nostra organizzazione, che tra l’altro per tutto il prossimo anno celebrerà l’anniversario per il 25° anno di attività nell’offerta di un’istruzione di alta qualità a migliaia di persone.

E del tuo Teaching Program?
L’obiettivo dei programmi di istruzione BASI è prima di tutto quello di offrire il più alto livello disponibile nella formazione Pilates. Vogliamo che gli studenti e gli insegnanti siano raffinati nel loro movimento e nel loro modo di pensare. BASI è una miscela che pur rimanendo sempre fedele alle opere di Joseph e Clara Pilates al tempo stesso si avvale della ricerca scientifica e della conoscenza contemporanea. Le qualità che caratterizzano BASI sono precisione, fluidità nel movimento e una profonda connessione mente-corpo. L’approccio BASI è anche molto atletico. All’origine di tutto il nostro lavoro è il BASI® Block System. Si tratta essenzialmente di un metodo di programmazione di tutto il vasto repertorio che usiamo nel metodo Pilates e aiuta gli insegnanti a classificare i numerosi esercizi ed a compilare ottimi programmi per i clienti. Abbiamo eccellenti risorse di materiale a disposizione, come la nostra Study-Guide di 100 pagine (ora tradotta in italiano, ndt), 6 Workbook di analisi del movimento, Pilates Interactive, che è una risorsa software on-line, i miei due libri, Pilates e Pilates Anatomy e una serie di DVD. Studiamo anche su Avalon che è una linea di attrezzature Pilates che io ho progettato ed è prodotta da Balanced Body.

Quale sarà il futuro del metodo Pilates?
Fino a quando noi rispettiamo la nostra professione e ci manteniamo sui più alti standard possibili, il futuro di Pilates sarà molto buono. Se scendiamo a compromessi sulla qualità – beh, non voglio pensare a questa opzione!

Traduzione a cura di Ilaria Pulidori, responsabile BASI Pilates in Italia

Share
Questa voce è stata pubblicata in Interviste. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.